Alla scoperta dei percorsi d’acqua della Val d’Orcia

La verde regione della Val d’Orcia, a pochi passi da Siena, racchiude borghi storici di una bellezza inaspettata, seduti tra le più dolci colline toscane. Questa terra feconda deve il suo forte sviluppo, già in epoca medioevale, all’abbondante presenza di acqua e alla capacità dei popoli autoctoni di sfruttarne a pieno il potenziale.

Lungo il fiume Vivo si stanziarono le prime civiltà, costruendo insediamenti e le prime infrastrutture - ferriere, mulini, cantieri - fino ad una vera centrale elettrica negli anni ‘20. Per preservare la preziosa acqua, autentico oro liquido, è sorto il Parco dei Mulini, a Bagno di Vignoni.

Mentre i Bagni di San Filippo sono un’apprezzatissima località termale, che vi consigliamo di visitare per una giornata di relax e benessere in Val d’Orcia.

Le terme di Bagno di Vignoni

Se siete alla ricerca di un itinerario affascinante e insolito nel senese, visitate la meravigliosa località di Bagno di Vignoni. Il borgo medievale era conosciuto fin d’antichità per l’importante fonte di acqua calda conservata nella vasca centrale del paese, sfruttata per le lavorazioni artigianali già dagli etruschi.

Oggi, sorge qui uno stabilimento termale con una lapide che ricorda il passaggio dei romani e testimonia il ruolo cardine di questa località nella Storia. Fermatevi, chiudete gli occhi e rilassatevi nelle sue accoglienti acque, abbandonandovi a un’esperienza davvero suggestiva, a pochi chilometri da Siena.

Vivo d’Orcia 

Se visitate la Val d’Orcia, vi suggeriamo di fermarvi a Vivo d’Orcia per andare alla scoperta delle acque medievali della nostra Terra. Questo borgo, frazione di Castiglion d’Orcia in un’affascinante valle sospesa nel tempo, coniuga bellezze naturali, storia e un’atmosfera magica. Ai piedi dell’antico castello, scorre placido il fiume Vivo, di poca importanza ad un primo, distratto sguardo.

Tuttavia, l’apparenza dimessa del torrente inganna: lungo le sue acque, fin dal Medioevo, si costruirono mulini, cartiere e opifici, motori di un importante sviluppo economico. Tracce di questi antichi edifici sono tuttora visibili, conferendo al paesaggio un fascino misterioso e irresistibile.

Nella pittoresca località di Ermicciolo, si trovano le sorgenti del Vivo, che erompe dalle rocce. Uno spettacolo naturale davvero particolare, a cui vi consigliamo di assistere in occasione della Festa delle Acque, che si tiene il 22 marzo di ogni anno.

Scoprite tutti i percorsi dell’acqua a pochi chilometri da Siena e celebrate le sorgenti della vita in Val d’Orcia!

 

Approfitta di questa offerta per scoprire Siena

Verifica disponibilità
Prenota Chiama Email